Home

Preseleziona la ricerca

Le ricette di Logo Pagine Belle

Neole

Le Neole – dal latino “nebule”, “nuvole” – chiamate anche ” ferratelle” (perché preparate con uno speciale ferro sagomato) “pizzelle” o “cancellate”, sono delle sfoglie sottili leggere e deliziose originariamente nate nelle famiglie nobili d’Abruzzo che le preparavano utilizzando una particolare piastra che imprimeva su ciascuna cialda lo stemma del casato. Molto simili alle “gaufre” francesi – di origine medievale - e diventate con il tempo parte integrante della tradizione gastronomica anche del Molise e del Lazio, le Neole sono preparate per lo più in inverno e nel periodo di Pasqua.

Ricetta - Neole

Ingredienti

Per 20 neole:
4 uova
150 g di zucchero
100 ml di olio extra vergine d’oliva
500 gr di farina 00
50 ml di vino bianco
2 cucchiai di liquore all’arancia (Cointreau)
la scorza grattugiata di 1 arancia

  • Tempi di
    preparazione 20' min
  • Difficoltà
    di elaborazione
  • Posti a
    tavola x 10
  • Tipologia di
    cottura

Preparazione

In una terrina mescoliamo insieme le uova, lo zucchero, la scorza d’arancia, l’olio, il liquore e il vino, amalgamando bene tutti gli ingredienti. Aggiungiamo quindi la farina ben setacciata e lavoriamo con la frusta fino ad ottenere un impasto liscio e morbido non troppo liquido.

Scaldiamo il ferro unto d’olio su un fornello a fuoco medio e vi versiamo con attenzione circa un cucchiaio abbondante di preparato, in modo che la formina si riempia bene senza però fuoriuscire. In caso fuoriesca possiamo togliere l’eccesso con l’aiuto di un coltello.

Cuociamo un minuto, o poco più, per lato – a seconda della croccantezza desiderata - e serviamo calda o fredda.

Valentina Sanesi

La tua ricetta sul nostro portale

Se sei un cuoco, se ami la cucina,
se possiedi la ricetta della nonna
condividila con noi!

Inviaci una ricetta

Lascia un commento

Commenti e consigli dei visitatori:

lella17/03/2014 09:33

Bellissime, semplici ma scenografiche! Mi piace questa ricetta!